BLOG - PROPOSIZIONE.COM - PROPOSIZIONE.COM crowdfunding, crowdfunding italia, raccolta fondi, donazioni, campagna di crowdfunding http://www.proposizione.com/it/blog/crowdfunding/atom 2018-09-24T12:11:08+02:00 PROPOSIZIONE.COM info@proposizione.com PROPOSIZIONE.COM - Crowdfunding 2018-09-24T12:11:08+02:00 2018-09-24T12:11:08+02:00 http://www.proposizione.com/it/blog/crowdfunding/kreyos-meteor-quando-il-crowdfunding-non-funziona PROPOSIZIONE.COM proposizione.com@gmail.com <p>Anche il <strong>crowdfunding</strong>, come ogni altra tipologia di finanziamento e di raccolta fondi, conosce vittorie e sconfitte, luci ed ombre. Molte volte si tratta di campagne che non raggiungono l'obiettivo prefissato nonostante la bontà del progetto, in alcuni casi invece si tratta di fallimenti legati all'azienda che dopo aver raggiunto l'obiettivo non si dimostra all'altezza del progetto.</p> <p>Un caso eclatante di quest'ultimo caso è quello del progetto di <strong>crowdfunding</strong> presentato dall’azienda <a title="Kreyos Inc." href="https://www.kreyos.com/" target="_blank">Kreyos Inc.</a> su una delle piattaforme di <strong>crowdfunding</strong> più famose e conosciute d'America.</p> <p>Il <strong>progetto di crowdfunding</strong>, denominato "<a title="Kreyos Meteor - The Next Generation of Smartwatches" href="https://www.indiegogo.com/projects/kreyos-the-only-smartwatch-with-voice-gesture-control" target="_blank">Kreyos Meteor - The Next Generation of Smartwatches</a>", inizia la sua corsa alla raccolta fondi a giugno del 2013. Il progetto è altamente tecnologico e molto accattivante: i fondatori della società <strong>Kreyos Inc.</strong> vorrebbero realizzare uno smartwatch innovativo e completamente differente da quelli sino ad allora in commercio: il <strong>Kreyos Meteor</strong> sarà infatti il primo smartwatch a dialogare attivamente con il telefonino a cui si collegherà (iphone o android) e permetterà di effettuare e ricevere telefonate attraverso il microfono e l'altoparlante integrati, di avviare ed interagire con applicazioni quali Google Now e Siri, di rilevare l'attività fisica e le calorie bruciate di chi lo indossa grazie a specifici sensori e, soprattutto, sarà completamente impermeabile (waterproof) fino a 5 metri di profondità.</p> <p>Smartwatches come quello appena descritto possono oggi trovarsi in negozio senza grandi difficoltà, ma rapportandoci al 2013, il <strong>Kreyos Meteor</strong> rappresenta davvero un dispositivo innovativo e avveneristico.</p> <p>La <strong>campagna di crowdfunding</strong> ottiene un successo elevatissimo raccogliendo la cifra di oltre 1.500.000$ e superando così, abbondantemente, l'obiettivo di 100.000$ prefissato dalla stessa <strong>Kreyos Inc.</strong> Purtroppo i problemi nascono al termine della campagna stessa: il tanto desiderato orologio che doveva diventare realtà entro pochi mesi (fine 2013) si scontra con continui ritardi e problemi tecnici ma, soprattutto, con una neo-nata azienda incapace di gestire un progetto così avanzato e un numero di prenotazioni così elevato.</p> <p>Il risultato è quasi scontato: Il <strong>Kreyos Meteor</strong> vede la luce ad agosto 2014, dopo oltre un anno dalla fine della campagna di <strong>crowdfunding</strong>, quando oramai aziende ben più importanti quali Motorola, Samsung, Apple ed Lg (per citarne alcune) hanno commercializzato i propri smartwatches dalle stesse o migliori caratteristiche e dal design molto più accattivante ma soprattutto, cosa ancora più grave, il <strong>Kreyos Meteor</strong> non rispecchia affatto le caratteristiche e le specifiche promesse: il microfono e lo speaker non funzionano a dovere (l'audio degli speaker è distorto e Google Now e Siri non riconoscono i comandi vocali inviati attraverso il microfono), l'orologio non è impermeabile e si danneggia irreparabilmente se immerso in acqua, ed i sensori sono talmente imprecisi che registrano attività fisica anche per un minimo movimento. Insomma, il <strong>Kreyos Meteor</strong> è un prodotto che non soddisfa in alcun modo le migliaia di persone che hanno contribuito e donato alla <strong>campagna di crowdfunding</strong>.</p> <p>Ma allora si può dire che "<strong>il crowdfunding non funziona</strong>"?</p> <p>Il caso appena esposto rientra sicuramente tra i casi limite e, in realtà, non può essere collegato ad un '<strong>insuccesso del crowdfunding</strong>'; al contrario la <strong>campagna di crowdfunding</strong> ha avuto un enorme successo! Il problema si è verificato per colpa dell'azienda che c'era dietro al progetto.</p> <p>Quello che viene spontaneo chiedersi è come tutelarsi e come poter evitare di incorrere in queste situazioni.</p> <p>Ebbene, purtroppo non ci sono garanzie in un progetto di <strong>crowdfunding</strong> se non quelle legate alla serietà del progettista stesso. <strong style="line-height: 15.8079996109009px;"><a title="PROPOSIZIONE.COM - Piattaforma italiana di crowdfunding" href="http://www.proposizione.com/">PROPOSIZIONE.COM</a></strong> suggerisce sempre di interagire con i progettisti attraverso il social network integrato o attraverso i canali messi a disposizione dai promoter delle <strong>campagne di crowdfunding</strong> perchè in questo modo è facile 'testare e verificare' la professionalità e la serietà di chi c'è dietro al progetto; purtroppo molto spesso la maggioranza dei donatori si fida esclusivamente del 'nome' e della 'fama' della <strong>piattaforma di crowdfunding</strong> che ospita il progetto.</p> <p>A differenza di altre piattaforme,<strong> <a title="PROPOSIZIONE.COM - Piattaforma italiana di crowdfunding" href="http://www.proposizione.com/">PROPOSIZIONE.COM</a></strong> tutela i propri iscritti e donatori gestendo i fondi raccolti in totale autonomia rispetto al progettista e 'sbloccandoli' solo a seguito di tutte le opportune verifiche a norma di legge. <strong style="line-height: 15.8079996109009px;"><a title="PROPOSIZIONE.COM - Piattaforma italiana di crowdfunding" href="http://www.proposizione.com/">PROPOSIZIONE.COM</a></strong> garantisce sempre trasparenza ed il suo staff è costantemente impegnato a migliorare e garantire i livelli di sicurezza più elevati per permettere al <strong>crowdfunding</strong> ed a chi ha una buona idea ma nessuna risorsa di raggiungere il successo.</p> <p>Anche il <strong>crowdfunding</strong>, come ogni altra tipologia di finanziamento e di raccolta fondi, conosce vittorie e sconfitte, luci ed ombre. Molte volte si tratta di campagne che non raggiungono l'obiettivo prefissato nonostante la bontà del progetto, in alcuni casi invece si tratta di fallimenti legati all'azienda che dopo aver raggiunto l'obiettivo non si dimostra all'altezza del progetto.</p> <p>Un caso eclatante di quest'ultimo caso è quello del progetto di <strong>crowdfunding</strong> presentato dall’azienda <a title="Kreyos Inc." href="https://www.kreyos.com/" target="_blank">Kreyos Inc.</a> su una delle piattaforme di <strong>crowdfunding</strong> più famose e conosciute d'America.</p> <p>Il <strong>progetto di crowdfunding</strong>, denominato "<a title="Kreyos Meteor - The Next Generation of Smartwatches" href="https://www.indiegogo.com/projects/kreyos-the-only-smartwatch-with-voice-gesture-control" target="_blank">Kreyos Meteor - The Next Generation of Smartwatches</a>", inizia la sua corsa alla raccolta fondi a giugno del 2013. Il progetto è altamente tecnologico e molto accattivante: i fondatori della società <strong>Kreyos Inc.</strong> vorrebbero realizzare uno smartwatch innovativo e completamente differente da quelli sino ad allora in commercio: il <strong>Kreyos Meteor</strong> sarà infatti il primo smartwatch a dialogare attivamente con il telefonino a cui si collegherà (iphone o android) e permetterà di effettuare e ricevere telefonate attraverso il microfono e l'altoparlante integrati, di avviare ed interagire con applicazioni quali Google Now e Siri, di rilevare l'attività fisica e le calorie bruciate di chi lo indossa grazie a specifici sensori e, soprattutto, sarà completamente impermeabile (waterproof) fino a 5 metri di profondità.</p> <p>Smartwatches come quello appena descritto possono oggi trovarsi in negozio senza grandi difficoltà, ma rapportandoci al 2013, il <strong>Kreyos Meteor</strong> rappresenta davvero un dispositivo innovativo e avveneristico.</p> <p>La <strong>campagna di crowdfunding</strong> ottiene un successo elevatissimo raccogliendo la cifra di oltre 1.500.000$ e superando così, abbondantemente, l'obiettivo di 100.000$ prefissato dalla stessa <strong>Kreyos Inc.</strong> Purtroppo i problemi nascono al termine della campagna stessa: il tanto desiderato orologio che doveva diventare realtà entro pochi mesi (fine 2013) si scontra con continui ritardi e problemi tecnici ma, soprattutto, con una neo-nata azienda incapace di gestire un progetto così avanzato e un numero di prenotazioni così elevato.</p> <p>Il risultato è quasi scontato: Il <strong>Kreyos Meteor</strong> vede la luce ad agosto 2014, dopo oltre un anno dalla fine della campagna di <strong>crowdfunding</strong>, quando oramai aziende ben più importanti quali Motorola, Samsung, Apple ed Lg (per citarne alcune) hanno commercializzato i propri smartwatches dalle stesse o migliori caratteristiche e dal design molto più accattivante ma soprattutto, cosa ancora più grave, il <strong>Kreyos Meteor</strong> non rispecchia affatto le caratteristiche e le specifiche promesse: il microfono e lo speaker non funzionano a dovere (l'audio degli speaker è distorto e Google Now e Siri non riconoscono i comandi vocali inviati attraverso il microfono), l'orologio non è impermeabile e si danneggia irreparabilmente se immerso in acqua, ed i sensori sono talmente imprecisi che registrano attività fisica anche per un minimo movimento. Insomma, il <strong>Kreyos Meteor</strong> è un prodotto che non soddisfa in alcun modo le migliaia di persone che hanno contribuito e donato alla <strong>campagna di crowdfunding</strong>.</p> <p>Ma allora si può dire che "<strong>il crowdfunding non funziona</strong>"?</p> <p>Il caso appena esposto rientra sicuramente tra i casi limite e, in realtà, non può essere collegato ad un '<strong>insuccesso del crowdfunding</strong>'; al contrario la <strong>campagna di crowdfunding</strong> ha avuto un enorme successo! Il problema si è verificato per colpa dell'azienda che c'era dietro al progetto.</p> <p>Quello che viene spontaneo chiedersi è come tutelarsi e come poter evitare di incorrere in queste situazioni.</p> <p>Ebbene, purtroppo non ci sono garanzie in un progetto di <strong>crowdfunding</strong> se non quelle legate alla serietà del progettista stesso. <strong style="line-height: 15.8079996109009px;"><a title="PROPOSIZIONE.COM - Piattaforma italiana di crowdfunding" href="http://www.proposizione.com/">PROPOSIZIONE.COM</a></strong> suggerisce sempre di interagire con i progettisti attraverso il social network integrato o attraverso i canali messi a disposizione dai promoter delle <strong>campagne di crowdfunding</strong> perchè in questo modo è facile 'testare e verificare' la professionalità e la serietà di chi c'è dietro al progetto; purtroppo molto spesso la maggioranza dei donatori si fida esclusivamente del 'nome' e della 'fama' della <strong>piattaforma di crowdfunding</strong> che ospita il progetto.</p> <p>A differenza di altre piattaforme,<strong> <a title="PROPOSIZIONE.COM - Piattaforma italiana di crowdfunding" href="http://www.proposizione.com/">PROPOSIZIONE.COM</a></strong> tutela i propri iscritti e donatori gestendo i fondi raccolti in totale autonomia rispetto al progettista e 'sbloccandoli' solo a seguito di tutte le opportune verifiche a norma di legge. <strong style="line-height: 15.8079996109009px;"><a title="PROPOSIZIONE.COM - Piattaforma italiana di crowdfunding" href="http://www.proposizione.com/">PROPOSIZIONE.COM</a></strong> garantisce sempre trasparenza ed il suo staff è costantemente impegnato a migliorare e garantire i livelli di sicurezza più elevati per permettere al <strong>crowdfunding</strong> ed a chi ha una buona idea ma nessuna risorsa di raggiungere il successo.</p> 2018-09-24T12:11:08+02:00 2018-09-24T12:11:08+02:00 http://www.proposizione.com/it/blog/crowdfunding/ubuntu-edge-il-crowdfunding-e-la-convergenza <p>Nasce in America la più grande sfida per il Crowdfunding. Sfruttando una nota piattaforma per la raccolta di donazioni, l'azienda Canonical, famosa in tutto il mondo per avere realizzato Ubuntu e con esso per aver fatto esplodere come fenomeno di massa il sistema operativo Linux su cui Ubuntu stesso si basa, lancia una campagna per la realizzazione del primo telefono in grado di trasformarsi in un vero e proprio personal computer completo di sistema operativo (ovviamente Ubuntu) ed in grado di far girare i comuni programmi per computer desktop.</p> <p>Il progetto si chiama Ubuntu Edge e la campagna di Crowdfunding punta ad ottenere in 30 giorni l'esorbitante cifra di 32 milioni di dollari!</p> <p>Questo infatti è il budget necessario per far diventare realtà un prodotto destinato a portare innovazione e a dare una spinta in avanti a tutto il settore della ricerca che da qualche anno si è "adagiato" sulla sfida del "Megapixel" piuttosto che sull'innovazione.<br />Il padre di questa sfida è Mark Shuttleworth, a capo di Canonical, che in prima persona spiega come il progetto di realizzare un unico sistema operativo per telefono e computer sia già in fase avanzata con il nome di "Ubuntu Phone" ma aggiunge che il mercato dei produttori di telefoni preferisce investire su microfotocamere da milioni di pixels che garantiscono un ritorno economico molto elevato, piuttosto che investire e diventare partners di aziende come la Canonical che puntanto a spingere ai limiti la tecnologia di oggi per permettere di aprire nuove frontiere domani.<br />Questa constatazione, a seguito di una lunga e invana ricerca di partners per la realizzazione dell'hardware adatto ad un così complesso sistema operativo, ha fatto nascere nella mente di Mark Shuttleworth l'idea di rivolgersi direttamente a tutti gli amanti della tecnologia (che male si adattano ai prodotti per la massa) creando una campagna di Crowdfunding.</p> <p>In breve le caratteristiche del "telefono": 128GB di storage, 4GB di Ram, Vetro in zaffiro e scocca in monoblocco di acciaio, doppia antenna LTE, oltre alla più potente CPU in commercio alla data di realizzazione ed a tutti quegli addons a cui ci siamo oramai abituati (Wifi, Bluetooth, GPS, Giroscopio, etc..).</p> <p>Il progetto riscuote talmente tanto successo che batte tutti i record ad oggi conosciuti: raggiunge 2 milioni di dollari in sole 8 ore e dopo le prime 24 ore la campagna ha già raggiunto 3,5 milioni di dollari! Le communities di tutto il mondo partecipano a questa pazza "gara contro il tempo" per aiutare e al tempo stesso essere protagoniste di un grande step evolutivo nell'information technology. La campagna supera anche il record dei 10 milioni di dollari che apparteneva al Progetto <a href="index.php?option=com_content&amp;view=article&amp;id=50:pebble-l-orologio-del-21-secolo&amp;catid=8:storie-di-successi&amp;Itemid=245">PEBBLE</a> e la corsa continua...</p> <p>Se la campagna di Crowdfunding dovesse raggiungere il traguardo, la Canonical produrrà il primo telefono dalle caratteristiche estreme in grado di essere utilizzato al tempo stesso come telefono che come desktop pc. La cosiddetta "Convergenza" tra telefonia e informatica, da anni desiderata da tanti tecnomani diventerà realtà.</p> <p>Ma se la campagna non avrà successo?</p> <p>In ogni caso il risultato è già storico poichè finalmente oltre alle piccole start-up anche le grandi aziende hanno capito come il Crowdfunding sia una risorsa importantissima per la ricerca e per lo sviluppo.<br />PROPOSIZIONE.COM è accanto a Canonical e a tutto il suo team in questa incredibile sfida e si augura che anche altre aziende comincino ad avvicinarsi al Crowdfunding ed alle opportunità che PROPOSIZIONE.COM può offrire.</p> <p>Nasce in America la più grande sfida per il Crowdfunding. Sfruttando una nota piattaforma per la raccolta di donazioni, l'azienda Canonical, famosa in tutto il mondo per avere realizzato Ubuntu e con esso per aver fatto esplodere come fenomeno di massa il sistema operativo Linux su cui Ubuntu stesso si basa, lancia una campagna per la realizzazione del primo telefono in grado di trasformarsi in un vero e proprio personal computer completo di sistema operativo (ovviamente Ubuntu) ed in grado di far girare i comuni programmi per computer desktop.</p> <p>Il progetto si chiama Ubuntu Edge e la campagna di Crowdfunding punta ad ottenere in 30 giorni l'esorbitante cifra di 32 milioni di dollari!</p> <p>Questo infatti è il budget necessario per far diventare realtà un prodotto destinato a portare innovazione e a dare una spinta in avanti a tutto il settore della ricerca che da qualche anno si è "adagiato" sulla sfida del "Megapixel" piuttosto che sull'innovazione.<br />Il padre di questa sfida è Mark Shuttleworth, a capo di Canonical, che in prima persona spiega come il progetto di realizzare un unico sistema operativo per telefono e computer sia già in fase avanzata con il nome di "Ubuntu Phone" ma aggiunge che il mercato dei produttori di telefoni preferisce investire su microfotocamere da milioni di pixels che garantiscono un ritorno economico molto elevato, piuttosto che investire e diventare partners di aziende come la Canonical che puntanto a spingere ai limiti la tecnologia di oggi per permettere di aprire nuove frontiere domani.<br />Questa constatazione, a seguito di una lunga e invana ricerca di partners per la realizzazione dell'hardware adatto ad un così complesso sistema operativo, ha fatto nascere nella mente di Mark Shuttleworth l'idea di rivolgersi direttamente a tutti gli amanti della tecnologia (che male si adattano ai prodotti per la massa) creando una campagna di Crowdfunding.</p> <p>In breve le caratteristiche del "telefono": 128GB di storage, 4GB di Ram, Vetro in zaffiro e scocca in monoblocco di acciaio, doppia antenna LTE, oltre alla più potente CPU in commercio alla data di realizzazione ed a tutti quegli addons a cui ci siamo oramai abituati (Wifi, Bluetooth, GPS, Giroscopio, etc..).</p> <p>Il progetto riscuote talmente tanto successo che batte tutti i record ad oggi conosciuti: raggiunge 2 milioni di dollari in sole 8 ore e dopo le prime 24 ore la campagna ha già raggiunto 3,5 milioni di dollari! Le communities di tutto il mondo partecipano a questa pazza "gara contro il tempo" per aiutare e al tempo stesso essere protagoniste di un grande step evolutivo nell'information technology. La campagna supera anche il record dei 10 milioni di dollari che apparteneva al Progetto <a href="index.php?option=com_content&amp;view=article&amp;id=50:pebble-l-orologio-del-21-secolo&amp;catid=8:storie-di-successi&amp;Itemid=245">PEBBLE</a> e la corsa continua...</p> <p>Se la campagna di Crowdfunding dovesse raggiungere il traguardo, la Canonical produrrà il primo telefono dalle caratteristiche estreme in grado di essere utilizzato al tempo stesso come telefono che come desktop pc. La cosiddetta "Convergenza" tra telefonia e informatica, da anni desiderata da tanti tecnomani diventerà realtà.</p> <p>Ma se la campagna non avrà successo?</p> <p>In ogni caso il risultato è già storico poichè finalmente oltre alle piccole start-up anche le grandi aziende hanno capito come il Crowdfunding sia una risorsa importantissima per la ricerca e per lo sviluppo.<br />PROPOSIZIONE.COM è accanto a Canonical e a tutto il suo team in questa incredibile sfida e si augura che anche altre aziende comincino ad avvicinarsi al Crowdfunding ed alle opportunità che PROPOSIZIONE.COM può offrire.</p> 2018-09-24T12:11:08+02:00 2018-09-24T12:11:08+02:00 http://www.proposizione.com/it/blog/crowdfunding/tik-tok-lunatik-watch-kit-ed-il-crowdfunding <p>Già direttore creativo per aziende di fama mondiale, Scott Wilson nel 2007 ha fondato MINIMAL uno studio di design con sede a Chicago.</p> <p>Nel 2010 decide di avviare una campagna di Crowdfunding su una piattaforma americana per realizzare un particolare cinturino per convertire un Apple iPod nano in un orologio multi-funzione.</p> <p>L’obiettivo è raggiungere $ 15.000 per coprire i costi di produzione. Il 16 novembre 2010 parte la campagna di finanziamento ed il “TikTok + Lunatik - Touch Watch Kits” batte ogni record e supera ogni aspettativa: il 16 dicembre 2012, dopo 30 giorni, la campagna si chiude con un finanziamento di $ 942.578. Hanno creduto nel progetto e lo hanno finanziato 13.512 sostenitori.</p> <p>Il successo di TikTok + Lunatik ha immediatamente confermato che il Crowdfunding è un valido sistema di finanziamento per designers, aspiranti imprenditori e inventori di tutto il mondo, scatenando una rivoluzione nello sviluppo di un prodotto.</p> <p>Scott Wilson ha vinto oltre 60 premi internazionali di design, tra cui il prestigioso Smithsonian Cooper-Hewitt National Design Award per il Product Design (Design di un prodotto) nel 2012.</p> <p>Le sue realizzazioni sono state esposte a livello internazionale in sedi come il MoMA, MCA, Cooper-Hewitt’s National Design Triennial e il Chicago Art Institute. Wilson è stato anche presentato in numerose pubblicazioni tra cui ID Magazine’s Top 40, TIME Magazine’s Style+Design100, WIRED Magazine and Fast Company’s Masters of Design, che lo ha dichiarato uno dei 50 designer più influenti d’America.</p> <p>L’azienda Lunatik si dichiara orgogliosa di essere in prima linea in questa rivoluzione, come simbolo di ciò che si può raggiungere grazie alla forza della comunità, una buona idea e il saperla comunicare.</p> <p>Alcuni suggerimenti per replicare il suo successo? Design pulito, materiali di altissima qualità e immaginare un oggetto che i vostri amici avessero guardato chiedendo: che cosa è quello? E dove posso comprarlo?</p> <p>Provateci, iscrivetevi gratis su PROPOSIZIONE.COM!</p> <p>Già direttore creativo per aziende di fama mondiale, Scott Wilson nel 2007 ha fondato MINIMAL uno studio di design con sede a Chicago.</p> <p>Nel 2010 decide di avviare una campagna di Crowdfunding su una piattaforma americana per realizzare un particolare cinturino per convertire un Apple iPod nano in un orologio multi-funzione.</p> <p>L’obiettivo è raggiungere $ 15.000 per coprire i costi di produzione. Il 16 novembre 2010 parte la campagna di finanziamento ed il “TikTok + Lunatik - Touch Watch Kits” batte ogni record e supera ogni aspettativa: il 16 dicembre 2012, dopo 30 giorni, la campagna si chiude con un finanziamento di $ 942.578. Hanno creduto nel progetto e lo hanno finanziato 13.512 sostenitori.</p> <p>Il successo di TikTok + Lunatik ha immediatamente confermato che il Crowdfunding è un valido sistema di finanziamento per designers, aspiranti imprenditori e inventori di tutto il mondo, scatenando una rivoluzione nello sviluppo di un prodotto.</p> <p>Scott Wilson ha vinto oltre 60 premi internazionali di design, tra cui il prestigioso Smithsonian Cooper-Hewitt National Design Award per il Product Design (Design di un prodotto) nel 2012.</p> <p>Le sue realizzazioni sono state esposte a livello internazionale in sedi come il MoMA, MCA, Cooper-Hewitt’s National Design Triennial e il Chicago Art Institute. Wilson è stato anche presentato in numerose pubblicazioni tra cui ID Magazine’s Top 40, TIME Magazine’s Style+Design100, WIRED Magazine and Fast Company’s Masters of Design, che lo ha dichiarato uno dei 50 designer più influenti d’America.</p> <p>L’azienda Lunatik si dichiara orgogliosa di essere in prima linea in questa rivoluzione, come simbolo di ciò che si può raggiungere grazie alla forza della comunità, una buona idea e il saperla comunicare.</p> <p>Alcuni suggerimenti per replicare il suo successo? Design pulito, materiali di altissima qualità e immaginare un oggetto che i vostri amici avessero guardato chiedendo: che cosa è quello? E dove posso comprarlo?</p> <p>Provateci, iscrivetevi gratis su PROPOSIZIONE.COM!</p> 2018-09-24T12:11:08+02:00 2018-09-24T12:11:08+02:00 http://www.proposizione.com/it/blog/crowdfunding/raccolta-fondi-on-line-con-il-crowdfunding <p>Il crowdfunding è oggi una delle metodologie di ricerca fondi con il trend maggiormente in crescita nel mondo e, soprattutto, in Europa ed in Italia.</p> <p>Ogni giorno nuovi imprenditori, nuove associazioni o singoli privati, propongono nella piattaforma di crowdfunding di PROPOSIZIONE.COM progetti per reperire fondi per i propri progetti, ed ogni giorno i nostri consulenti ed advisors aiutano e guidano gli utenti che non sanno come muoversi in questo nuovo settore.</p> <p>A questo elevato gruppo di persone che credono nella forza e nelle possibilità della raccolta fondi attraverso l'aiuto del popolo del web, si associa però un altrettanto numeroso gruppo di diffidenti verso il crowdfunding come forma di finanziamento collettivo. Da questa presa d'atto nasce la necessità di trattare ulteriormente il meccanismo di ricerca fondi utilizzato da PROPOSIZIONE.COM.</p> <p>Innanzi tutto ricordiamo che PROPOSIZIONE.COM, come piattaforma italiana di crowdfunding, garantisce la massima trasparenza tra progettisti e donatori, oltre al rispetto di tutte le normative in materia; inoltre l'iscrizione al portale e la presentazione di una campagna di crowdfunding è completamente gratuita.</p> <p>Passiamo a considerare i vantaggi di effettuare una raccolta fondi attraverso il crowdfunding e, soprattutto, attraverso la nostra piattaforma italiana.</p> <p>Il crowdfunding è un metodo di raccolta fondi che sfrutta le numerose interconnessioni sociali tra gli utenti del web, per proporre e pubblicizzare un progetto con l'obiettivo di attirare il maggior numero possibile di donatori per raccogliere il denaro necessario a rendere il progetto una realtà concreta. PROPOSIZIONE.COM utilizza le più moderne strategie di webmarketing per diffondere e far conoscere la campagna di raccolta fondi attraverso i principali social networks (da Facebook a Twitter, da Tumblr a Pinterest e così via) ed i canali più tradizionali in internet (banner e adwords) e nel mondo reale (pubblicità cartacea e partecipazione ad eventi di settore). Tutto questo si traduce in un ritorno pubblicitario estremamente elevato per il progettista, sia che la campagna di crowdfundng raggiunga l'obiettivo, sia che non lo raggiunga (e quindi in modo completamente gratuito).</p> <p>L'unico "obbligo" che ha il progettista è quello di seguire l'andamento della raccolta fondi coinvolgendo il maggior numero di conoscenti possibile e mantenendo costantemente aggiornato il progetto in PROPOSIZIONE.COM. Lo definiamo un "obbligo" poichè il crowdfunding è da considerarsi uno strumento per raccogliere fondi e finanziamenti, ma non garantisce il successo in maniera automatica e senza la tenacia e la costanza del progettista che propone la campagna e crede profondamente nel progetto.</p> <p>In conclusione, quindi, possiamo solo spingere chi è ancora indeciso sull'utilizzo di questa metodologia per la raccolta fondi ad iscriversi al nostro portale e a contattare il nostro staff e i nostri advisors per richiedere l'assistenza ed il supporto per la creazione di una campagna di crowdfunding.</p> <p>Il crowdfunding è oggi una delle metodologie di ricerca fondi con il trend maggiormente in crescita nel mondo e, soprattutto, in Europa ed in Italia.</p> <p>Ogni giorno nuovi imprenditori, nuove associazioni o singoli privati, propongono nella piattaforma di crowdfunding di PROPOSIZIONE.COM progetti per reperire fondi per i propri progetti, ed ogni giorno i nostri consulenti ed advisors aiutano e guidano gli utenti che non sanno come muoversi in questo nuovo settore.</p> <p>A questo elevato gruppo di persone che credono nella forza e nelle possibilità della raccolta fondi attraverso l'aiuto del popolo del web, si associa però un altrettanto numeroso gruppo di diffidenti verso il crowdfunding come forma di finanziamento collettivo. Da questa presa d'atto nasce la necessità di trattare ulteriormente il meccanismo di ricerca fondi utilizzato da PROPOSIZIONE.COM.</p> <p>Innanzi tutto ricordiamo che PROPOSIZIONE.COM, come piattaforma italiana di crowdfunding, garantisce la massima trasparenza tra progettisti e donatori, oltre al rispetto di tutte le normative in materia; inoltre l'iscrizione al portale e la presentazione di una campagna di crowdfunding è completamente gratuita.</p> <p>Passiamo a considerare i vantaggi di effettuare una raccolta fondi attraverso il crowdfunding e, soprattutto, attraverso la nostra piattaforma italiana.</p> <p>Il crowdfunding è un metodo di raccolta fondi che sfrutta le numerose interconnessioni sociali tra gli utenti del web, per proporre e pubblicizzare un progetto con l'obiettivo di attirare il maggior numero possibile di donatori per raccogliere il denaro necessario a rendere il progetto una realtà concreta. PROPOSIZIONE.COM utilizza le più moderne strategie di webmarketing per diffondere e far conoscere la campagna di raccolta fondi attraverso i principali social networks (da Facebook a Twitter, da Tumblr a Pinterest e così via) ed i canali più tradizionali in internet (banner e adwords) e nel mondo reale (pubblicità cartacea e partecipazione ad eventi di settore). Tutto questo si traduce in un ritorno pubblicitario estremamente elevato per il progettista, sia che la campagna di crowdfundng raggiunga l'obiettivo, sia che non lo raggiunga (e quindi in modo completamente gratuito).</p> <p>L'unico "obbligo" che ha il progettista è quello di seguire l'andamento della raccolta fondi coinvolgendo il maggior numero di conoscenti possibile e mantenendo costantemente aggiornato il progetto in PROPOSIZIONE.COM. Lo definiamo un "obbligo" poichè il crowdfunding è da considerarsi uno strumento per raccogliere fondi e finanziamenti, ma non garantisce il successo in maniera automatica e senza la tenacia e la costanza del progettista che propone la campagna e crede profondamente nel progetto.</p> <p>In conclusione, quindi, possiamo solo spingere chi è ancora indeciso sull'utilizzo di questa metodologia per la raccolta fondi ad iscriversi al nostro portale e a contattare il nostro staff e i nostri advisors per richiedere l'assistenza ed il supporto per la creazione di una campagna di crowdfunding.</p> 2018-09-24T12:11:08+02:00 2018-09-24T12:11:08+02:00 http://www.proposizione.com/it/blog/crowdfunding/pubblicare-un-libro-con-il-crowdfunding <p>Sei un autore in cerca di fama e fortuna? Hai desiderio di vedere pubblicata la tua opera, ma le case editrici sembrano averti dimenticato e non hai abbastanza fondi per farlo da solo? Vorresti pubblicare più copie del tuo ultimo lavoro, ma il costo è troppo alto per le tue finanze? Da oggi grazie a una parolina magica, Crowdfunding, il tuo sogno diventa realtà!</p> <p>Il Crowdfunding: il finanziamento collettivo che passa dal web.</p> <p>Il suo funzionamento è assolutamente semplice, gratuito ed efficace: apri un account su PROPOSIZIONE.COM, presenta il tuo progetto arricchito con molti particolari, spiegando perché hai scritto il libro e parlando di te.</p> <p>Decidi la somma di cui hai bisogno valutando tutto ciò di cui hai bisogno, ad esempio le spese di stampa, di attribuzione del codice ISBN, dei diritti per le immagini o per l’editing.<br />Realizza un video appello, prepara delle ricompense da dare ai tuoi sostenitori, come un ringraziamento nell’opera o nei tuoi social network, una copia gratuita, un segnalibro, un invito alla presentazione del volume e tanto altro!</p> <p>A te ora il compito più importante: sensibilizzare il tuo pubblico e comunicare il tuo progetto, perché più persone ti conoscono e più possibilità hai di avere successo.<br />A un’ottima idea devi unire un‘ottima informazione. Usa tutti i mezzi che hai a disposizione, dai social network al passaparola.</p> <p>Usa un linguaggio chiaro e sii sempre trasparente, tieni costantemente aggiornati i tuoi sostenitori e chiedi ai tuoi amici di farti da cassa di risonanza!</p> <p>Sappi che la tua campagna è il tuo palcoscenico e spesso tra gli spettatori ci sono molti talent scout. Il web non ha confini!</p> <p>Con il Crowdfunding vedrai negli scaffali delle librerie i tuoi lavori!</p> <p>Ingegno, Inventiva e Impegno: e gli internauti con un click ti premieranno!</p> <p>Buon lavoro!</p> <p>Sei un autore in cerca di fama e fortuna? Hai desiderio di vedere pubblicata la tua opera, ma le case editrici sembrano averti dimenticato e non hai abbastanza fondi per farlo da solo? Vorresti pubblicare più copie del tuo ultimo lavoro, ma il costo è troppo alto per le tue finanze? Da oggi grazie a una parolina magica, Crowdfunding, il tuo sogno diventa realtà!</p> <p>Il Crowdfunding: il finanziamento collettivo che passa dal web.</p> <p>Il suo funzionamento è assolutamente semplice, gratuito ed efficace: apri un account su PROPOSIZIONE.COM, presenta il tuo progetto arricchito con molti particolari, spiegando perché hai scritto il libro e parlando di te.</p> <p>Decidi la somma di cui hai bisogno valutando tutto ciò di cui hai bisogno, ad esempio le spese di stampa, di attribuzione del codice ISBN, dei diritti per le immagini o per l’editing.<br />Realizza un video appello, prepara delle ricompense da dare ai tuoi sostenitori, come un ringraziamento nell’opera o nei tuoi social network, una copia gratuita, un segnalibro, un invito alla presentazione del volume e tanto altro!</p> <p>A te ora il compito più importante: sensibilizzare il tuo pubblico e comunicare il tuo progetto, perché più persone ti conoscono e più possibilità hai di avere successo.<br />A un’ottima idea devi unire un‘ottima informazione. Usa tutti i mezzi che hai a disposizione, dai social network al passaparola.</p> <p>Usa un linguaggio chiaro e sii sempre trasparente, tieni costantemente aggiornati i tuoi sostenitori e chiedi ai tuoi amici di farti da cassa di risonanza!</p> <p>Sappi che la tua campagna è il tuo palcoscenico e spesso tra gli spettatori ci sono molti talent scout. Il web non ha confini!</p> <p>Con il Crowdfunding vedrai negli scaffali delle librerie i tuoi lavori!</p> <p>Ingegno, Inventiva e Impegno: e gli internauti con un click ti premieranno!</p> <p>Buon lavoro!</p> 2018-09-24T12:11:08+02:00 2018-09-24T12:11:08+02:00 http://www.proposizione.com/it/blog/crowdfunding/proposizione-com-ed-il-crowdfunding <p>PROPOSIZIONE.COM è una delle prime piattaforme italiane ad offrire il servizio di crowdfunding.<br />Il crowdfunding chiamato anche "Finanziamento collettivo" è uno strumento nato in America, che offre la possibilità a chi ha un'idea ma non le risorse economiche di chiedere un aiuto economico sotto forma di microdonazioni alla popolazione web.</p> <p><br />PROPOSIZIONE.COM offre quindi la possibilità a chiunque abbia un progetto, ma non le risorse, di pubblicare la sua idea nel portale alla ricerca di donatori che ne rendano possibile la realizzazione. Oltre a questo PROPOSIZIONE.COM mette a disposizione di tutti i suoi iscritti un social network in cui i progettisti possono pubblicare ulteriori informazioni e interagire direttamente con i donatori e con chiunque sia interessato al progetto. </p> <p>Esempi eclatanti di campagne di successo sono Pebble, l'acquisizione delle Tre Grazie nel Louvre, ed altre ancora che potete scoprire nella sezione CROWDFUNDING in PROPOSIZIONE.COM.</p> <p>Ma come funziona PROPOSIZIONE.COM?</p> <ol> <li>È necessario iscriversi al portale seguendo la procedura guidata ed attivando l'account (riceverete una mail di conferma all'indirizzo email specificato);</li> <li>Una volta attivato correttamente potete accedere a PROPOSIZIONE.COM e utilizzare tutti gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma;</li> <li>Per creare una campagna di crowdfunding selezionate la voce CREA PROGETTO dal menù ACCOUNT e seguite le istruzioni; </li> <li>Il progetto, appena verificato dai nostri operatori, sarà pubblicato sul portale di PROPOSIZIONE.COM.</li> </ol> <p>Una volta che la campagna di crowdfunding è attiva, inizia la sfida! Per la realizzazione del vostro progetto avete bisogno dell'aiuto di tutti: rendete partecipi quante più persone possibili, sensibilizzate familiari, amici... PROPOSIZIONE.COM farà la stessa cosa coinvolgendo enti, organizzazioni e tutti gli iscritti al portale!</p> <p>PROPOSIZIONE.COM è una delle prime piattaforme italiane ad offrire il servizio di crowdfunding.<br />Il crowdfunding chiamato anche "Finanziamento collettivo" è uno strumento nato in America, che offre la possibilità a chi ha un'idea ma non le risorse economiche di chiedere un aiuto economico sotto forma di microdonazioni alla popolazione web.</p> <p><br />PROPOSIZIONE.COM offre quindi la possibilità a chiunque abbia un progetto, ma non le risorse, di pubblicare la sua idea nel portale alla ricerca di donatori che ne rendano possibile la realizzazione. Oltre a questo PROPOSIZIONE.COM mette a disposizione di tutti i suoi iscritti un social network in cui i progettisti possono pubblicare ulteriori informazioni e interagire direttamente con i donatori e con chiunque sia interessato al progetto. </p> <p>Esempi eclatanti di campagne di successo sono Pebble, l'acquisizione delle Tre Grazie nel Louvre, ed altre ancora che potete scoprire nella sezione CROWDFUNDING in PROPOSIZIONE.COM.</p> <p>Ma come funziona PROPOSIZIONE.COM?</p> <ol> <li>È necessario iscriversi al portale seguendo la procedura guidata ed attivando l'account (riceverete una mail di conferma all'indirizzo email specificato);</li> <li>Una volta attivato correttamente potete accedere a PROPOSIZIONE.COM e utilizzare tutti gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma;</li> <li>Per creare una campagna di crowdfunding selezionate la voce CREA PROGETTO dal menù ACCOUNT e seguite le istruzioni; </li> <li>Il progetto, appena verificato dai nostri operatori, sarà pubblicato sul portale di PROPOSIZIONE.COM.</li> </ol> <p>Una volta che la campagna di crowdfunding è attiva, inizia la sfida! Per la realizzazione del vostro progetto avete bisogno dell'aiuto di tutti: rendete partecipi quante più persone possibili, sensibilizzate familiari, amici... PROPOSIZIONE.COM farà la stessa cosa coinvolgendo enti, organizzazioni e tutti gli iscritti al portale!</p>